•  LOVING VINCENT

    LOVING VINCENT

    Quando il cinema incontra l'arte l'esito non è mai banale ed è sempre un arricchimento. Soprattutto se, come accade in Loving Vincent, ogni singolo fotogramma del film è realizzato a mano. Dorota Kobiela, pittrice polacca, e il regista inglese Hugh Welchman, hanno intrapreso questa avventura sei anni fa per raccontare, attraverso uno stile da cinema noir, le ultime settimane di vita del pittore olandese trasferitosi ad Arles, in Francia, nel 1888.
  • L’UOMO DI NEVE

    L’UOMO DI NEVE

    Regia di Tomas Alfredson. Un film con Michael Fassbender, Rebecca Ferguson, Charlotte Gainsbourg, J.K. Simmons, Gran Bretagna, Quarta indagine del detective Harry Hole, L'uomo di neve, nato dalla penna di Jo Nesbø nel 2007, segna la prima apparizione cinematografica del poliziotto di Oslo e gli attribuisce le fattezze di Michael Fassbender, irlandese di origine tedesca. Hole dovrà andare a caccia di un assassino seriale, che colpisce le donne sposate con un figlio, e lascia la sua firma sotto forma di un inquietante pupazzo di neve.
  •  LA FORMA DELLA VOCE

    LA FORMA DELLA VOCE

    un coraggioso e poetico lungometraggio diretto da una delle voci delle rare registe giapponesi, Naoko Yamada, che racconta con delicatezza e pudore le difficoltà di Shoko Nishimiya, una ragazzina vittima del bullismo di un coetaneo, a sua volta vittima di altri compagni. Il film è tratto dall'omonimo manga di Yoshitoki Oima, pubblicato in Italia da Stat Comics. Dopo essersi posizionato come uno dei maggiori incassi della scorsa stagione cinematografica giapponese, è stato presentato con successo al Future Film Festival 2017.

Informazioni sul contatto

Modulo contatti

Invia un'email
(facoltativo)